Rally Obedience

La Rally Obedience è una disciplina sportiva relativamente giovane che nasce in America nel 2000 per poi diffondersi in altri paesi dell’Europa. È costituita da una serie di cartelli che rappresentano le stazioni di un percorso. In una gara vince il Team che copre il percorso con meno penalità mantenendo il “bottino” iniziale che è di 200 Punti. A parità di punteggio finale, vince chi ha impiegato meno tempo dal momento della partenza all’arrivo.
Le gare di Rally Obedience si suddividono in vari livelli.
Nella classe Debuttanti, creata per avvicinare i neofiti alla disciplina, la Rally Obedience può considerarsi il naturale proseguimento dell’educazione di base di un cane.
Nelle classi successive gli esercizi diventano più difficili e i percorsi più articolati.
In ogni classe si può sempre rinforzare il cane dopo ogni stazione fissa, lodarlo ed incoraggiarlo lungo tutta la prova. In questo modo, anche durante una gara, la Rally Obedience diventa estremamente piacevole e molto naturale. È indubbio che il fatto di poter premiare il cane attenua la tensione emotiva del binomio. La Rally Obedience proprio per le sue caratteristiche è uno sport a 360 gradi.
È consigliabile ai cuccioli e ai cuccioloni al fine di migliorare la relazione con il loro proprietario, ai cani eccitabili per aumentare il loro autocontrollo, ai cani anziani perché non implica un grande sforzo fisico. La Rally Obedience è una Disciplina Sportiva sana che insegna nuovi comportamenti e si basa su un grande affiatamento tra cane e partner umano e per questo a noi piace chiamarli “Team”.
L’ACSI – Settore Sportivo Nazionale Cinofilia per la Rally Obedience ha un suo Regolamento e dei suoi Cartelli.